Novità sulla caccia al cinghiale in provincia di Siena

Siena: la giunta provinciale nella sessione di ieri, 11 settembre ha stabilito che la caccia al cinghiale sarà dal 01 ottobre al 31 dicembre.
Inoltre nello stesso periodo la caccia al cinghiale nelle aree non vocate sarà consentita anche in braccata, ma soltanto per le squadre già iscritte ai Distretti di Gestione, con un minimo di 18 cacciatori iscritti con preventiva autorizzazione del Comitato di gestione dell’ATC. Rimangono invariate rispetto agli anni passati, invece, le norme per la zona vocata, dove la caccia sarà consentita alle squadre assegnate ai Distretti di gestione dal 1 novembre 2012 al 31 gennaio 2013, esclusivamente nella forma della braccata.

Link all’articolo completo:
http://www.sienafree.it/siena/142-siena/39316-caccia-al-cinghiale-novita-per-la-prossima-stagione-venatoria-nelle-zone-non-vocate

Accoglienza tutta italiana

Gli “amici” animalisti dell’ormani noto gruppo cento per cento animalisti hanno intrapreso l’ennsima iniziativa discutibile.
Hanno deciso di dimostrare la loro educazione, accoglienza ed apertura affiggendo al muro dell’autodromo di Misano un cartellone con la scritta:
“Casey Stoner… questo dovrebbe essere un campione” sopra ad immagini di animali morti e la faccia del pilota.
Il pilota non sarà presente al prossimo gran premio di San Marino a seguito di un infortunio…. forse ci siamo risparmiati una figuraccia.

Link all’artico:
http://www3.lastampa.it/lazampa/articolo/lstp/468028/

Ultime notizie dalla Regione Piemonte

Torino ore 19:06
Ringraziamo l’Assessore Regionale alla Caccia Claudio Sacchetto che ci ha gentilemente risposto in merito al problema della sospensione da parte del TAR Piemonte della prossima stagione ventatoria in Piemonte.

Ass. Reg. Piemonte Caccia: Claudio Sacchetto

Abbiamo chiesto cosa sta succedendo, visto che le associazioni venatorie non ci stanno assistendo:

“Venerdì pomeriggio abbiamo la giunta dove passera il nuovo calendario. Domenica apriranno, purtroppo, solo gli ungulati, il fagiano, la lepre e la mini lepre. Il resto il primo ottobre. Abbiamo lavorato un anno per dare ai cacciatori piemontesi un buon calendario in linea con la legge nazionale e adesso dobbiamo mutilarlo. La cosa sta capitando anche in altre regioni come la Puglia la Sicilia la liguria. E’ veramente mortificante per me accettare questo spero che i cacciatori capiscano. Chiaro e’ che se anche questo calendario verra sospeso rassegnerò le dimissioni perché fare il don Chisciotte non e’ fra le mie aspirazioni. Saluti. W la caccia sempre!

Ass. Regionale alla Caccia Claudio Sacchetto

La Redazione di Trophy Hunt

 

Cinghiali devastano Superga

Torino: forse si sarà diffusa la voce della sospensione dell’attività venatoria in Piemonte tra i cinghiali dei dintorni di Torino.
Ieri sera ben “due” cinghiali mannari hanno seminato il “panico” tra le persone che si aggiravano nei pressi della Basilica di Superga.
Le solite cose.. due cinghiali hanno preso di mira un angolo di prato … per sbaglio un pratuzzo famoso, quello della basilica
Un buon motivo per scatenare qualche piano di contenimento per motivi di sicurezza pubblica.
Dove andremo a finire?

Link all’articolo:
http://torino.repubblica.it/cronaca/2012/09/10/news/i_cinghiali_devastano_le_aiuole_di_superga-42261512/

Campania… preapertura confermata

CAMPANIA: oggi si è riunita la giunta regionale che preso atto della del decreto cautelare del Tar e ha modificato di conseguenza il calendario venatorio regionale.
Confermata la preapertura il 12 e 13 settembre e apertura generale il 16.

Link all’articolo:
http://www.casertanews.it/public/articoli/2012/09/09/090943_agricoltura-napoli-rimodulato-intero-calendario-venatorio.htm

Abruzzo: brutte notizie

Anche in Abruzzo ci sono cattive novità. In seguito alla richiesta del WWF, il TAR ha accolto la richiesta di adottare un provvedimento molto gravoso: buona parte del calendario è stata cancellata.
Paura che l’attività venatoria potesse interferire con l’orso, caccia nei fragilissimi siti della Rete Natura2000 SIC e ZPS e per diverse specie a sfavorevole status di conservazione, come Allodola, Quaglia, Tortora, Beccaccia, Marzaiola, Beccaccino, Moriglione e Pavoncella.

Link all’articolo:
http://www.pagineabruzzo.it/notizie/news/Pescara/54409/Caccia_il_tar_l_aquila_sospende_buona_parte_del_calendario_venatorio_con_un_decreto_urgente.html

Sospensione provvisoria in Piemonte

Ieri Il Tar Piemonte ha sospeso il calendario venatorio approvato dalla Regione a giugno.
La sospensione è provvisoria a patto che il calendario venga modificato, il problema è che manca solo una settimana e le parti politiche si dovranno mettere d’accordo.
Al momento la caccia in piemonte risulta sospesa.

Link all’articolo:
http://torino.repubblica.it/cronaca/2012/09/09/news/caccia_stop_del_tar_a_rischio_la_nuova_stagione-42196282/

Svizzera: quello che mi piacerebbe leggere sui nostri giornali.

Svizzera – Bellinzona: Ben il 72% degli svizzeri ritiene che i cacciatori si impegnino per la diversità delle specie e svolgano un importante ruolo di stabilizzazione. E’ questo il risultato emerso dal sondaggio realizzato dall’Istitituto Demoscope per conto di CacciaSvizzera. Un risultato che fa ovviamente felici i fedeli di Sant’Uberto, patrono dei cacciatori.
Notizie che mi stupiscono da un lato perchè è quello che vorrei leggere sui nostri giornali, dall’altro lato sono fortemente amaraggiato per come invece siamo considerati in Italia.
Ovviamente le considerazioni e la reputazione sono frutto di anni di lavoro dei cacciatori, ma soprattutto dei loro rappresentati e del rapporto con le istituzioni e la popolazione.

Un articolo da leggere con un pò di invidia e di introspezione:
http://www.tio.ch/Ticino/Attualita/News/697838/Regazzi-La-caccia-non-si-limita-allo-sparo