Campania… preapertura confermata

CAMPANIA: oggi si è riunita la giunta regionale che preso atto della del decreto cautelare del Tar e ha modificato di conseguenza il calendario venatorio regionale.
Confermata la preapertura il 12 e 13 settembre e apertura generale il 16.

Link all’articolo:
http://www.casertanews.it/public/articoli/2012/09/09/090943_agricoltura-napoli-rimodulato-intero-calendario-venatorio.htm

Abruzzo: brutte notizie

Anche in Abruzzo ci sono cattive novità. In seguito alla richiesta del WWF, il TAR ha accolto la richiesta di adottare un provvedimento molto gravoso: buona parte del calendario è stata cancellata.
Paura che l’attività venatoria potesse interferire con l’orso, caccia nei fragilissimi siti della Rete Natura2000 SIC e ZPS e per diverse specie a sfavorevole status di conservazione, come Allodola, Quaglia, Tortora, Beccaccia, Marzaiola, Beccaccino, Moriglione e Pavoncella.

Link all’articolo:
http://www.pagineabruzzo.it/notizie/news/Pescara/54409/Caccia_il_tar_l_aquila_sospende_buona_parte_del_calendario_venatorio_con_un_decreto_urgente.html

Sospensione provvisoria in Piemonte

Ieri Il Tar Piemonte ha sospeso il calendario venatorio approvato dalla Regione a giugno.
La sospensione è provvisoria a patto che il calendario venga modificato, il problema è che manca solo una settimana e le parti politiche si dovranno mettere d’accordo.
Al momento la caccia in piemonte risulta sospesa.

Link all’articolo:
http://torino.repubblica.it/cronaca/2012/09/09/news/caccia_stop_del_tar_a_rischio_la_nuova_stagione-42196282/

Svizzera: quello che mi piacerebbe leggere sui nostri giornali.

Svizzera – Bellinzona: Ben il 72% degli svizzeri ritiene che i cacciatori si impegnino per la diversità delle specie e svolgano un importante ruolo di stabilizzazione. E’ questo il risultato emerso dal sondaggio realizzato dall’Istitituto Demoscope per conto di CacciaSvizzera. Un risultato che fa ovviamente felici i fedeli di Sant’Uberto, patrono dei cacciatori.
Notizie che mi stupiscono da un lato perchè è quello che vorrei leggere sui nostri giornali, dall’altro lato sono fortemente amaraggiato per come invece siamo considerati in Italia.
Ovviamente le considerazioni e la reputazione sono frutto di anni di lavoro dei cacciatori, ma soprattutto dei loro rappresentati e del rapporto con le istituzioni e la popolazione.

Un articolo da leggere con un pò di invidia e di introspezione:
http://www.tio.ch/Ticino/Attualita/News/697838/Regazzi-La-caccia-non-si-limita-allo-sparo

Sospesa la caccia alle marmotte

Trentino Alto Adige: sospesa la caccia alle 1227 marmotte a seguito di un ricorso della Lav.
L’ennesimo caso di sospensione dovuto ai tanto intraprendenti amici degli animali.
Censimenti e stime accurate avevano portato alla conclusione che il numero delle marmotte era decisamente consistente e che si richiavano pregiudizi all’equilibrio ecologico, all’agricoltura e addirittura alla sicurezza pubblica.
In poche parole, le marmotte sono talmente tante che era necessario intervenire, per evitare danni alla popolazione delle marmotte stesse e all’ambiente circostante.
Anche in questo caso ora la parola passa nei tribunali.

Link all’articolo:
http://www.adnkronos.com/IGN/Regioni/TrentinoAltoAdige/Bolzano-Tar-sospende-caccia-alle-marmotte-su-ricorso-Lav_313673036945.html

Siamo in pericolo di estinzione!

Emilia Romagna: Cacciatori in calo pauroso, negli ultimi 40 anni il numero dei cacciatori in Emilia è diminuito del 67,5%. Particolare è il caso di Piacenza in cui il numero si è ridotto di ben un terzo.
I tempi cambiano, ma la passione rimane.

Link all’articolo:
http://www.asca.it/newsregioni-Emilia_R___Regione__cacciatori_in_calo__In_40_anni__67_5_PERCENTO_-1194061-.html

Suspance in Puglia

Bari: dopo la Campania e il Lazio, le associazioni ambientaliste continuano la loro battaglia contro la caccia minacciando la sospensione anche in Puglia.

I tentativi di sospensione della preapertura in Puglia sono stati vani, ma le associazioni ambientaliste sono già sul piede di guerra.
Antonio de Feo, Consigliere Nazionale del WWF Italia dichiara: “nella giornata di oggi depositeremo il ricorso al TAR, curato dall’avv. Carlo Tangari di Bari, per l’annullamento della DGR Puglia n.1225 del 12.06.2012 (calendario venatorio) per scongiurare anche le preaperture del 9 e del 12 settembre. Siamo fiduciosi e attendiamo con serenità il pronunciamento del Giudice”.
Poche parole e tanto sgomento.

Link all’articolo completo:
http://www.statoquotidiano.it/06/09/2012/preapertura-stagione-venatoria-wwf-ricorre-al-tar/97259/

Uomini tristi che si prendono troppo sul serio.

PORDENONE:
Qualcuno si è offeso perchè sulla pagina della polizia provinciale di Pordenone c’è una sezione dedicata a battute e barzellette  sul mondo venatorio.
Penso che la cosa sia simpatica, l’umorismo e il sarcasmo pretendono inteligenza per essere accettati.
Sono presenti freddure come queste: «Qual è il colmo per un cacciatore? Fare colpo su una signora»

Link all’articolo:
http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2012/09/06/news/pordenone-cacciatori-derisi-dalla-provincia-1.5650448

Armi e passione tra Pitt e Jolie

A breve le nozze tra la coppia dei famosi attori americani Brad Pitt e  Angelina Jolie.
Il marito dopo un pò di ricerche ha trovato il regalo perfetto per la gentil donzella, un poligono di tiro con sagome di figure umane (come nei film americani) e un’intera armeria per un valore superiore ai 300.000 euro.
Dalla interviste alla Jolie sembre che sparare sia per lei un’attività molto rilassante oltre che afrodisiaca.

Di seguito uno dei link che parlano di questa simpatica notizia:
http://societa.panorama.it/gossip/Brad-Pitt-il-regalo-di-nozze-per-Angelina-Jolie-e-un-poligono-di-tiro